l'Abbinatore

l'Abbinatore è uno strumento per la creazione di materiali didattici per insegnanti di lingue.

Il punto di riferimento sono piattaforme come LearningApps, Bookwidgets e simili. Più anticamente, Hot Potatoes, Quizlet e altre.

Ma l'Abbinatore è sostanzialmente diverso. Si basa sul principio delle banche dati condivise.

Qui trovi qualche esempio dei materiali.

Apri il menù a tendina di ogni titolo per leggere una succinta spiegazione.

Gli studenti si correggono a vicenda

Con i formati Split dell'Abbinatore solo uno dei due studenti di una coppia ha la soluzione corretta all'item che presenta al compagno.

In questo modo otteniamo diversi risultati:

  • Lo studente risolve un esercizio di grammatica in una situazione di interazione. Ha una certa pressione dovuta a questo (versione ridotta di quella che avrà poi parlando con un madrelingua).

  • L'esercizio si risolve oralmente: deve essere pronunciato a voce alta. Non scritto. In questo modo lo studente deve produrre mentalmente la soluzione - come in una situazione comunicativa reale.

  • Lo studente che ascolta svolge la funzione di "correttore". Ma per farlo, deve imparare ad ascoltare con attenzione. E deve essere "severo" con il compagno, forzarlo a pronunciare bene e chiaramente ogni lettera della frase che deve risolvere.

  • Gli studenti si correggono a vicenda: non è l'insegnante a farlo, di fronte a tutta la classe che sta a sentire. Questo abbassa il filtro affettivo.

  • I ruoli si scambiano continuamente. Entrambi imparano, trovando conferma negli altri item dell'esercizio e nell'interazione con il compagno.

La Lista Split è il formato interattivo più caratteristico dell'Abbinatore.

La ListaSplitAB

I contenuti sono già presenti in banca dati

Il mercato è pieno di strumenti per creare attività didattiche. Ma tutti sono "contenitori"

l'Abbinatore ti offre anche i contenuti.

In altre parole: non dovrai scrivere niente.

L'Abbinatore attinge i dati (le parole, le frasi e le immagini) di cui si compone un'attività da una banca dati condivisa di item organizzati, il "Libro Base".

Se noi vogliamo creare un'attività sulle parti del corpo, "chiediamo" le parti del corpo al Libro Base e le otteniamo tutte (ce ne sono circa 200 attualmente).

Insieme ad ogni nome di ogni parte del corpo troviamo anche:

  • l'articolo ed il genere.

  • il plurale ed il suo genere.

  • l'indicazione del fatto che il plurale sia normale o irregolare.

  • Una trascrizione fonetica semplificata per studenti.

E inoltre:

  • Una frase che descrive la posizione di ogni parte del corpo rispetto alle più vicine.

  • Una frase che allude alla parte del corpo, un po' tipo Settimana Enigmistica, ma concepita per studenti.

  • La stessa frase, ma sotto forma di Cloze (ad esempio: il (___) è l'organo dell'amore, e quando batte fa scorrere il sangue nelle vene).

  • L'immagine della parte del corpo descritta.

  • Se la parte del corpo è visibile ad occhio nudo, o no.

  • Se è "toccabile" nel contesto di un gioco di classe. Se è intima, o volgare. Normalmente da escludere ma... e se volessimo fare una lezione a studenti avanzati sulle parolacce? (lo dico un po' per scherzo), o se dovessimo fare una lezione ad un gruppo di studenti di medicina? Con l'Abbinatore potremmo disegnare in un attimo un'attività più completa di quella del libro di testo...).

Se i nostri studenti sono ispanofoni, troveremo anche:

  • Il nome della parte del corpo in spagnolo.

  • Se la parola è Trasparente (cioè, si capisce facilmente per la sua somiglianza al termine spagnolo (ojo > occhio), Opaca, Falso Amico o Recuperabile.

  • Se il genere è lo stesso o è diverso.

...e tanti altri contenuti e criteri.

L'insegnante potrà comporre l'esercizio a piacere, combinando i contenuti nella prima o seconda faccia delle schede.

Inoltre potrà filtrare gli item, cioè escludere quelli che non gli interessano (invece di scriverli uno per uno o ritoccare la lista fatta da un collega).

Chi ha inserito tutti questi contenuti nel Libro Base?

Noi insegnanti. Io, tanto per cominciare, ma, presto, tanti di voi.

L'abbiamo fatto un po' alla volta, secondo le necessità del momento.

Ma il lavoro non è andato perduto: è rimasto, si è accumulato.

È stato ritoccato, perfezionato, ingrandito...

Con l'Abbinatore, nessuno lavoro sarà mai perduto o ripetuto: solo migliorato e ingrandito.


Libro Base "frasi per plurali"

Un esempio succinto. Si vedono le frasi singolari e il loro equivalente in plurale (lo studente dovrà creare il plurale a partire dal singolare).

Si vede una colonna in cui viene indicato se la frase contiene verbi solo regolari o almeno un verbo irregolare. In questo modo poi si potranno escludere dal nostro esercizio finale.

Il programma ci indica automaticamente, tra diverse altre cose, se la frase contiene uno o due verbi da coniugare.

In un Libro Base ci sono molte colonne di contenuti e di criteri. Molte di loro vengono generate automaticamente.

Arricchisci lo spazio virtuale dei tuoi studenti con le Palestre Didattiche

Oggi, sempre più spesso, abbiamo bisogno di materiali con cui arricchire gli spazi virtuali che mettiamo a disposizione dei nostri studenti.

Le Palestre Didattiche sono il miglior modo di stimolare l'autoapprendimento.

L'Abbinatore permette di creare esercizi con grandi quantità di item dello stesso tipo.

Per esempio, posso creare dei mazzi di flashcards con centinaia di frasi con verbi regolari in presente indicativo di cui lo studente deve fare il plurale.

L'idea è che lo studente che sta imparando a coniugare i verbi - specialmente quelli regolari - si trovi di fronte ad item (quasi) sempre diversi. Ne risolverà un po' alla volta, più di una volta... proprio come quando si fa ginnastica in palestra.

Lo studente deve imparara "come suonano" i verbi nelle diverse persone. Non bastano pochi esercizi scritti alla fine di un libro, bisogna che diventi istintivo e naturale. Le schede sono da fare più in fretta possibile - nei limiti della correzione.

Deve farlo oralmente. Lascia il link delle schede nello spazio virtuale degli studenti, perché si esercitino da soli. Le eventuali parole nuove che appaiono nelle frasi vengono affiancate dal loro significato, quindi imparano anche parole nuove.

Per svolgerlo come esercizio da consegnare, bisogna REGISTRARSI mentre lo si fa: si legge l'item a voce alta, si svolge il compito, sempre a voce alta. Poi si volta la scheda e si conferma. Se non era giusto, si rileggono un paio di volte, per fissarle. Di solito chiedo ai miei studenti di farne una ventina... per volta! Ma l'idea è che siano loro a prenderci gusto e ad usarlo come allenamento.

Con l'Abbinatore basta scegliere l'attività e offrirla ai tuoi studenti, così com'è.

l'Abbinatore contiene esercizi utili per praticamente qualsiasi corso o livello.

Complementa il tuo spazio virtuale unendoti alla comunità dell'Abbinatore (basta iscriversi alla newsletter). Anche se non lo usi, potrai comunque usufruire delle attività già fatte e disponibili gratis.

FlashCards, 1º faccia

Schede realizzate con l'Abbinatore unito a Flippity

FlashCards, 2º faccia

Flippity è un programma gratuito che attinge i dati dai libri di GSheet con cui è fatto l'Abbinatore.

Practice

Con questo formato gli studenti possono fare esercizi scritti con feedback automatico, grazie a Flippity.

Attività già pronte da usare a lezione

1- Scegli un esercizio utile.

l'Abbinatore contiene tante attività per tutti i livelli, ma diciamo che è più ricco di attività dall'A1 al B1.

Le attività non sono necessariamente di un solo livello.

Per esempio, dell'esercizio che consiste nel mettere l'articolo e fare il plurale di un gruppo formato da sostantivo e aggettivo viene fatto di pensare che sia di primissimo livello.

  • Esempio: sulla prima faccia c'è "libro aperto", lo studente deve produrre > il libro aperto, i libri aperti, il contenuto della seconda faccia della scheda.

Ma, mediante i filtri, si possono scegliere, per esempio, i gruppi con plurali irregolari (tipo l'uovo > le uova), quelli con doppi plurali (i muri / le mura)... e fare così un esercizio per livelli molto piu avanzati.

Quindi, scegli l'esercizio che fa per te, tra quelli pubblicati nella newsletter. Trovi nei pack di ogni attività il testo che ti spiega come si usano, quali sono i Libri Personali con cui è stata creata; ne potrai fare una copia e modificare a piacere l'esercizio. Troverai anche i link alle attività online, come le FlashCards o i Practice.

Ti consiglio di cominciare con delle FlashCards. Caricale sul loro spazio virtuale, ma quando lo fai...

2- Fai vedere a lezione come si usano le FlahsCards, fanne qualcuna con loro.

Poi chiedi i compiti, cioè le registrazioni.

A molti studenti le schede piacciono! Non a tutti, certo, ma... ;-)

3- Usa uno dei formati interattivi a lezione.

Ti consiglio la ListaSplit.

Se la lezione è in presenza, stampa le due metà e dalle agli studenti, distribuiti a coppie.

Se la lezione è online, dai gli indirizzi delle due metà separatamente, e metti gli studenti in piccoli gruppi di due (se sono dispari, uno di tre).

Lascia che lavorino tra di loro. Naturalmente nessuno deve poter vedere il foglio dell'altro...

Poi, ripassa un po' con tutti, in plenum...

Gli studenti avranno trascorso il tempo perfezionando il loro italiano.

SplitMatchingA

Solo gli elementi in rosso sono disordinati.

SplitMatchigB

Quelli che non sono in rosso servono per correggere il compagno.

Se vuoi avere accesso a tutti i materiali dell'Abbinatore E allo strumento stesso basta iscriversi alla newsletter, qui sotto: